Centro Prenotazioni Offerte Hotel a Ischia

Servizio GRATUITO, pagamento in Hotel, nessun impegno!

Informazioni Barano d'Ischia Geografia Barano d'Ischia

Barano d'Ischia - Barano d'Ischia

Informazioni Barano d'Ischia Geografia

Barano d'Ischia

Il comune di Barano d'Ischia
Il comune di Barano si estende nella parte sud-est dell’isola d’Ischia e confina con Casamicciola Terme, Ischia e Serrara Fontana. Ha una struttura orografica per gran parte collinare con un importante patrimonio boschivo, solcata da profonde cave che declinano verso il mare. L’andamento sinuoso del territorio, ricco di scorci, angoli, vedute panoramiche, può dare al turista l’impressione che i centri abitati che lo compongono compaiano davanti all'improvviso.

Le frazioni del Vatoliere, Piedimonte, Fiaiano, Testaccio, Buonopone, Maronti hanno ciascuna una propria storia sia dal punto di vista naturalistico che sociale. Ad esempio, l’emigrazione verso gli Stati Uniti e l’Argentina, a partire dalla fine del XIX secolo fin dopo la seconda guerra mondiale, fu qui molto maggiore rispetto agli altri comuni dell’isola. Per alcuni dei villaggi su citati il fenomeno assunse quasi i contorni dell’esodo.

Tanto per chi partiva, quanto per chi restava, la passione per il ballo e il canto costituivano però l’antidoto con cui esorcizzare le avversità della vita. Già nel 1588 nel suo "De’ Rimedi naturali che sono nell’isola di Pithaecusae, hoggi detta Ischia", il medico calabrese Giulio Iasolino dava conto di questa inclinazione notando come "in questo Casale ..., le persone grandemente del ballare si dilettano".



È forse soffermandoci sulla frazione di Buonopane che meglio si può rappresentare l’unicità di questo mix di natura e cultura. È del luogo il tradizionale ballo della 'ndrezzata, una particolare danza con spada e bastoni, che si svolge ogni lunedì dell’Angelo e il 24 giugno, ricorrenza di San Giovanni Battista. Questa danza popolare è famosa in tutto il mondo anche grazie ai tanti baranesi emigrati oltreoceano. È sempre in questa località che si trova la sorgente di Nitrodi, le cui proprietà terapeutiche erano già note ai primi coloni euboici (VIII secolo a.C.), fino al riconoscimento del Ministero della Salute con apposito decreto nel 2003.

A Barano c’è anche il più lungo arenile dell’isola, la spiaggia dei Maronti, con oltre due chilometri di sabbia e un’offerta integrata di strutture balneari, ricettive e di ristoro di assoluto livello. Sulla spiaggia confluiscono anche due cave, Cava Scura e l’Olmitello, da cui sgorgano venature di acqua bollente che, interagendo con la sabbia e la particolare esposizione a sud del litorale, consentono in alcuni punti l’uso medicamentoso delle sabbiature o arenazioni.
Barano d'Ischia 0 Barano d'Ischia 1 Barano d'Ischia 2 Barano d'Ischia 3 Barano d'Ischia 4 Barano d'Ischia 5 Barano d'Ischia 6 Barano d'Ischia 7 Barano d'Ischia 8 Barano d'Ischia 9
Articoli correlati...


PROMO: PRENOTA CON UNA PICCOLA CAPARRA RIMBORSABILE, POI SALDA IN HOTEL! DISPONIBILITÀ LIMITATA. Scopri!
26/05/2024 05:45:23