081.1975.1975

Centro Prenotazioni Offerte Hotel a Ischia

Servizio GRATUITO, pagamento in Hotel, nessun impegno!

Overlay
Operatori
Alessio
Daniele
Luciana
Luigi
Antonio
Emanuele
Dario
Il Team
100% Ischia! Siamo tutti operatori locali, a tua disposizione per aiutarti nella scelta e per illustrare le caratteristiche degli alberghi di tuo interesse. Il servizio è GRATIS, nessun costo aggiuntivo è dovuto. Puoi chiamare senza impegno il numero di rete fissa 081.1975.1975, sarai messo in contatto diretto con l'Hotel da te scelto ed avrai diritto al prezzo minimo garantito.
Per i nostri Clienti siamo il n°1! Molto Buono 8.5

Su 520 recensioni

Informazioni Forio d'Ischia Escursioni Alla scoperta dei sentieri di Panza

Alla scoperta dei sentieri di Panza - Forio d'Ischia

Alla scoperta dei sentieri di Panza
Informazioni Forio d'Ischia Escursioni

Alla scoperta dei sentieri di Panza

I sentieri ripristinati dalla ProLoco di Panza
Tre itinerari. Tre ambienti diversi l'uno dall'altro. I sentieri di Panza sono un’ulteriore conferma delle enormi potenzialità del turismo naturalistico sull’isola d’Ischia. Un plauso perciò alla Pro Loco della frazione, che dopo anni di incuria ha provveduto al ripristino delle passeggiate del Monte di Panza, della Baia della Pelara e della Bocca di Tifeo. Di seguito, il dettaglio di questi tre magnifici percorsi che insieme agli itinerari geo-ambientali mappati dalla Regione Campania e ai sentieri della Lucertola di Barano, contribuiscono alla fama crescente di Ischia come "isola del trekking".

Leggi anche:
Gli itinerari geo-ambientali dell'isola d'Ischia
I sentieri della lucertola di Barano
Panza

Monte di Panza

Alla scoperta dei sentieri di Panza 4Il Monte di Panza è la collina che domina la baia di Sorgeto, e infatti vi si arriva proprio da una strada laterale rispetto a quella che conduce alla celebre insenatura. Lungo il percorso sono ben visibili le indicazioni per questo rilievo che regala una magnifica vista della costa sud-occidentale fino allo splendido borgo di Sant’Angelo. Cisto, mirto, lentisco e lavanda selvatica sono solo una parte della vegetazione spontanea che cresce in questa che è una delle poche zone ancora intatte dell’isola d’Ischia. Il sentiero del Monte di Panza non presenta grosse difficoltà, se non il rispetto delle precauzioni normalmente in uso tra gli amanti del trekking (evitare le ore più calde della giornata, scorta d’acqua, scarpe adatte ecc.).



Leggi anche
:
Baia di Sorgeto
Sant'Angelo
Flora e fauna dell'isola d'Ischia

Baia della Pelara

Alla scoperta dei sentieri di Panza 1Attiguo al Monte di Panza c’è il sentiero che porta alla baia della Pelara, piccola insenatura incastonata tra le più famose cale di Sorgeto e della Scannella. Si tratta di un alveo naturale che arriva fino al mare, protetto ai due lati da imponenti pareti rocciose di chiara origine vulcanica. Il percorso affascina per la diversità degli scenari naturalistici che si susseguono: prima un bosco di lecci, poi una distesa di felci e infine un sentiero brullo interrotto qua e là da robuste agavi selvatiche. L’ultima parte della passeggiata presenta qualche difficoltà, anche se è decisamente la più bella di tutte. Chi non è allenato può anche fermarsi prima delle scale che portano al mare, evitando così la fatica della risalita.

Leggi anche:
La Scannella
Pelara e Monte di Panza

Bocca di Tifeo
Alla scoperta dei sentieri di Panza 9Dei tre sentieri, l’ultimo ad essere ripristinato dai generosi volontari della Pro Loco di Panza. Bisogna percorrere la piana di Montecorvo, tranquilla zona residenziale del comune di Forio, e proseguire per via Pietra Brox, strada di campagna fiancheggiata dalle numerose viti dei "Giardini Arimei", tenuta agricola un tempo appartenuta ai Milone, potente famiglia calabrese con molti possedimenti sull’isola d’Ischia. Dal 2001 invece il casale e i 4 ettari annessi sono proprietà della famiglia Muratori, imprenditori tessili bresciani che hanno deciso di recuperare quest’area dando nuovo lustro alla tradizione vitivinicola ischitana. Il sentiero che porta alla fumarola "Bocca di Tifeo", chiamata così in ossequio a uno dei miti di fondazione dell’isola d’Ischia (quello del gigante Tifeo) si dipana proprio dall’ingresso dei Giardini Arimei. Circa 800 metri in salita tra "parracine" (i muri a secco locali) e terrazzamenti dismessi, segno che un tempo la produzione vinicola lambiva l’intero fianco occidentale del Monte Epomeo. L’escursione termina davanti un mega blocco di tufo verde dalla cui "pancia" esce una spessa nube di gas ben visibile già a valle del sentiero. Ultima annotazione, il bellissimo panorama che abbraccia l’intero litorale di Forio, da Punta Imperatore fino a Punta Caruso.

Leggi anche
:
La Bocca di Tifeo
La vendemmia ai Giardini Arimei

Insomma, sia che veniate d’estate per andare al mare o tutto l’anno per le terme
, non dimenticate di portare con voi tutta l'attrezzatura necessaria per conoscere i sentieri di Panza e gli altri, ugualmente bellissimi, dell’isola d’Ischia.

Vi aspettiamo!!!
Alla scoperta dei sentieri di Panza 0 Alla scoperta dei sentieri di Panza 1 Alla scoperta dei sentieri di Panza 2 Alla scoperta dei sentieri di Panza 3 Alla scoperta dei sentieri di Panza 4 Alla scoperta dei sentieri di Panza 5 Alla scoperta dei sentieri di Panza 6 Alla scoperta dei sentieri di Panza 7 Alla scoperta dei sentieri di Panza 8 Alla scoperta dei sentieri di Panza 9 Alla scoperta dei sentieri di Panza 10 Alla scoperta dei sentieri di Panza 11
Articoli correlati...