081.1975.1975

Centro Prenotazioni Offerte Hotel a Ischia

Servizio GRATUITO, pagamento in Hotel, nessun impegno!

Overlay
Operatori
Alessio
Daniele
Luciana
Luigi
Antonio
Emanuele
Dario
Il Team
100% Ischia! Siamo tutti operatori locali, a tua disposizione per aiutarti nella scelta e per illustrare le caratteristiche degli alberghi di tuo interesse. Il servizio è GRATIS, nessun costo aggiuntivo è dovuto. Puoi chiamare senza impegno il numero di rete fissa 081.1975.1975, sarai messo in contatto diretto con l'Hotel da te scelto ed avrai diritto al prezzo minimo garantito.
Per i nostri Clienti siamo il n°1! Molto Buono 8.5

Su 520 recensioni

Informazioni Isola d'Ischia Manifestazioni e folklore La 'ndrezzata

La 'ndrezzata - Isola d'Ischia

La 'ndrezzata
Informazioni Isola d'Ischia Manifestazioni e folklore

La 'ndrezzata

Danza folcloristica di Barano d'Ischia
La 'ndrezzata di Barano d’Ischia è un esempio classico di sincretismo pagano-cristiano, vale a dire della capacità del cattolicesimo di temperare l’elemento profano presente nell’antico rito, santificandolo. Questa folcloristica danza, che si svolge ogni anno in occasione dei festeggiamenti di San Giovanni Battista, il 24 giugno (si svolge anche ogni lunedì di Pasquetta), viene effettuata da un corpo di ballo in abiti caratteristici, al ritmo del suono di piccoli bastoni e accompagnata da un canto rituale.



La tradizione orale fa coincidere la ricorrenza con la fine di una lunga lite tra due gruppi di abitanti delle frazioni di Buonopane e Barano. Lite scoppiata a seguito del ritrovamento (e mancata restituzione) da parte di un giovane di "Moropano" di un dono d’amore - una cintura - smarrito da una ragazza di "Varano". La pace, dopo ripetuti scontri tra le due frazioni, sarebbe stata sancita, appunto, davanti la locale Chiesa di San Giovanni, bruciando l’oggetto della contesa.

Il rituale vero e proprio della 'ndrezzata è composto di tre momenti: la sfilata, la predica, la danza. Le strofe della parte narrata, appannaggio del caporale, sono dedicate a momenti di vita vissuta legati al duro lavoro dei campi, alla paura delle invasioni saracene, all’innamoramento. Il corpo di ballo, i cui movimenti richiamano le mosse di base della scherma, è invece composto da 18 danzatori, metà dei quali indossa un corpetto rosso con fascia verde, mentre l’altra metà un corpetto verde con fascia rossa.

Secondo alcune interpretazioni il diverso abbigliamento rimanderebbe alla polarità maschio/femmina e quindi al tema della fecondità di cui, del resto, la cintura sarebbe evidente metafora; come pure la scelta del giorno, la ricorrenza di San Giovanni Battista, (rimanderebbe) alla pratica magica dei fuochi solstiziali, antichi riti benaugurali con cui si salutava l'ingresso della bella stagione.
La 'ndrezzata 0 La 'ndrezzata 1 La 'ndrezzata 2 La 'ndrezzata 3 La 'ndrezzata 4 La 'ndrezzata 5 La 'ndrezzata 6 La 'ndrezzata 7 La 'ndrezzata 8
Articoli correlati...